chiudi
News / News Locali

SCILLA Dissesto finanziario, la Procura chiede il processo

L'avv. Gaetano Ciccone, ex sindaco di Scilla

L’avv. Gaetano Ciccone, ex sindaco di Scilla

La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha notificato la richiesta di rinvio a giudizio, chiedendone il processo, per gli ex amministratori che avrebbero provocato il dissesto finanziario del Comune di Scilla. La richiesta contesta l’ipotesi di reato del falso ideologico per i soli consiglieri di maggioranza (che supportava l’Amministrazione guidata dall’ex sindaco Gaetano Ciccone) e che votarono quegli atti deliberativi che hanno poi innescato l’iter per la dichiarazione di dissesto. Rinvio chiesto anche per il responsabile della ragioneria comunale. In precedenza gli avvisi di garanzia avevano coinvolto 24 persone – tra gli ex amministratori comunali, i responsabili delle aree economico-finanziaria e tecnica, i revisori contabili ed alcuni consiglieri comunali – mentre con la richiesta di rinvio a giudizio vengono però dimezzati quelli che dovrebbero affrontare il processo sempre se ne sarà accolta la richiesta di rinvio a giudizio nell’udienza preliminare fissata per il 25 settembre. Nel provvedimento emanato dalla Procura si legge anche che <<gli indagati secondo gli atti intenzionalmente procuravano danno ingiusto al Comune di Scilla consistente nel determinare lo stato di dissesto e il suo progressivo aggravamento e sull’omettere il recupero di complessivi 798.502,00 di  euro a titolo di tributi>>. L’indagine ha riguardato la gestione finanziaria dell’Ente dal 2004 al 2011.

Condividi

U'Bais - Hotels & Restaurants
Casa Vela - Wine Bar - B&B
Bar Como
Antico Borgo
Gelteria Sotto Sotto
Emporio Briciole
Ristorante Bleu de Toi
Villa Paladino
Mordi & Fuggi
La Seconda Alba
Lido Francesco
Zanzibar
Tabaccheria Bellantoni
Ristorante Il Casato
Cala delle Feluche
Case Vacanze Chianalea
Rappresentanze Guardavaglia
Poseidon - Ristorante, Pizzeria

Recupera password

Register