chiudi
News / News Locali

Allerta Meteo, allarme alluvioni e mareggiate al Sud: un ciclone & maltempo estremo in Calabria e Sicilia.

MeteoWeb – Sta nascendo in queste ore sul mar Jonio il violento ciclone che nelle prossime 36 ore, fino al pomeriggio di Mercoledì 6 Febbraio, provocherà forte maltempo nelle Regioni del Sud Italia e in modo particolare su Calabria e Sicilia, che saranno le più colpite. Ma nel pomeriggio di oggi anche in Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata avremo forti piogge e venti intensi da Nord/Est, come possiamo osservare dalle mappe del preciso modello Moloch elaborato dall’ISAC-CNR che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo. La ciclogenesi Jonica è già in atto: sarà un’ondata di maltempo dalle sembianze tropicali, perchè nonostante siamo in pieno inverno, non farà per nulla freddo. Domani, addirittura, pioverà persino oltre i 2.000 metri di altitudine su tutti i rilievi calabro-siculi: la tempesta porterà un caldo scirocco proveniente dall’entroterra egiziano, trascinando sull’Italia meridionale anche ingenti quantità di Sabbia del Sahara.

I temporali più violenti colpiranno la fascia jonica della Calabria centro/meridionale e della Sicilia sud/orientale, tra Serre, Aspromonte e Iblei. In modo particolare, in Aspromonte potranno cadere oltre 350mm di pioggia in poco più di 24 ore. Piogge torrenziali colpiranno anche tutta la Sicilia tirrenica tra oggi pomeriggio e domani mattina, con nubifragi da Palermo a Milazzo. E’ una di quelle situazioni in cui invece il maltempo risparmierà lo Stretto di Messina, perchè proprio l’Aspromonte farà da “sbarramento” alle correnti nord/orientali: tra Scilla & Cariddi quindi avremo calma di venti e soltanto deboli piogge, nulla a che vedere con quello che succederà tutt’intorno sia nel settore tirrenico siciliano che in quello jonico calabro/siculo.

I venti impetuosi da Nord/Est, invece, soffieranno dapprima in Campania, poi nella Sicilia nord/occidentale (stasera su Palermo supereranno i 90km/h provocando parecchi disagi), e poi domani su tutta la fascia Jonica che va da Crotone a Pachino, con raffiche di oltre 100km/h e mareggiate violentissime su tutta la Sicilia orientale da Taormina in giù.

E’ alto il rischio di frane, allagamenti e inondazioni: sui rilievi si scioglierà in fretta la neve caduta copiosa nei giorni scorsi, e tutti i corsi d’acqua si ingrosseranno fino agli argini. Una situazione molto pericolosa da monitorare con particolare attenzione minuto per minuto.

 

Condividi

Recupera password

Register