chiudi
News / News Locali / News Nazionali

PESCA Il Flag dello Stretto pubblica i Bandi per rafforzare il ruolo dei pescatori. Intanto firmate le Convenzioni

Il FLAG dello Stretto comunica che sono stati pubblicati i Bandi per il settore della pesca rivolti a rafforzare il ruolo della comunità di pescatori nello sviluppo locale e nella governance delle risorse di pesca locali e delle attività marittime.

Un momento della firma delle convenzioni con i pescatori

Un momento della firma delle Convenzioni con i pescatori

Dopo la recente sottoscrizione delle Convenzioni con i beneficiari dei primi Bandi emanati nel corso del 2018, si concretizza di fatto la realizzazione di interventi qualificanti che permetteranno l’ammodernamento delle attrezzature e la diversificazione delle attività di pesca con anche la creazione di nuove opportunità lavorative qualificate. Gli interventi previsti, infatti, riguarderanno la commercializzazione e la trasformazione dei prodotti ittici svolti direttamente dai pescatori, oltre ad alcuni interventi legati all’ittiturismo ed alla pescaturismo.

Le Convenzioni firmate in Regione, lo scorso mese di marzo, sono state sottoscritte dal presidente, Antonio Alvaro, alla presenza del Dirigente del Settore 5, Cosimo Carmelo Caridi, con i beneficiari che hanno presentato idee e progetti innovativi per migliorare la propria attività. Il presidente Alvaro comunica, infatti, che “con la pubblicazione dei Bandi di inizio aprile si completa una prima fase di selezione di quei progetti che consentiranno ai beneficiari selezionati di migliorare le condizioni di vita dei pescatori e la qualità del prodotto pescato. Il FLAG dello Stretto prosegue così l’azione propedeutica e di assistenza sulle Azioni e sulle Misure rivolte a tutto il settore della pesca ricadente nell’area elettiva del FLAG dello Stretto”. 

Il presidente del Flag dello Stretto, Antonio Alvaro

Sono ammissibili a finanziamento i progetti degli Enti pubblici, delle Autorità portuali e di altri organismi designati a tale scopo. In considerazione della duplice articolazione del bando, rivolto sia a soggetti pubblici che privati, “l’azione– continua ancora il presidente Alvaro – è finalizzata ad interventi specifici per l’acquisto di mezzi e attrezzature atti al trasporto ed idonei alla vendita diretta del pescato, al miglioramento delle attività di trasformazione, a progetti per la realizzazione di itinerari a mare per la fruizione e l’accessibilità delle zone costiere e delle aree di pesca, a progetti per la rifunzionalizzazione dei porti destinati alle attività di pesca, ad interventi per la realizzazione di friggitorie e laboratori di trasformazione ed ancora ad interventi per la realizzazione di pescaturismo ed ittiturismo”. In riferimento poi alla sicurezza ed alla fruibilità degli approdi a fini produttivi, commerciali e turistici, saranno individuate aree a terra da utilizzare come punti di sbarco e aree in mare da dedicare agli ormeggi, come risposta al fabbisogno locale con strutture funzionali al settore pesca e turistico, incentivando l’adeguamento delle infrastrutture per favorire una maggiore competitività della filiera ittica e per ridurre l’impatto ambientale.

Tutti i dettagli del bando pubblicato, e con scadenza alle ore 12.00 del giorno 21 maggio 2019, sono consultabili sul sito istituzionale del FLAG dello Stretto nella sezione Albo on line Bandi e Avvisi. La struttura tecnica del FLAG dello Stretto ha attivato le procedure per proseguire negli interventi di assistenza tecnica e per continuare l’azione di animazione nei territori costieri di riferimento.

 

Condividi

Recupera password

Register