chiudi
News / News Locali / News Nazionali

SCILLA Per l’ex Scillesi d’America il limbo: “nessuna efficacia lesiva” nè Ospedale nè Casa della Salute

imagesPer l’ex Ospedale “Scillesi d’America” arriva il rigetto del Consiglio di Stato. Il ricorso impugnato dal Comune di Scilla avverso la sentenza del TAR Calabria (Tribunale Amministrativo Regionale) non ha trovato accoglimento davanti ai supremi giudici amministrativi di Roma, che ne hanno così motivato la decisione sul ricorso “non spiega alcuna efficacia lesiva autonoma nella sfera giuridica del Comune ricorrente, il quale avrebbe dovuto, se mai, appuntare le proprie censure avverso i pregressi provvedimenti, dai quali risulta derivare l’effetto della lamentata chiusura dell’ospedale cittadino”. Quindi la “bacchettata” dei giudici del Consiglio di Stato arriva nei confronti di quei amministratori che non avrebbero “appuntato le proprie censure” nei modi e nei tempi opportuni, insomma si è fatta “muina”, si è perso tempo!

Si ricorderà che il TAR aveva già confermato quanto decretato dall’allora Presidente della Giunta Regionale, Giuseppe Scopelliti (ndr svolgeva anche la funzione di Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro sanitario calabrese), con l’immediata disattivazione dell’Ospedale “Scillesi d’America” e la “paventata” trasformazione in Casa della Salute (Centro di assistenza primaria territoriale). Con il rigetto del ricorso, dunque, un punto di non ritorno!

Chi ne fa le spese?

Nel tempo decisioni scellerate: chi ne fa le spese?

Ad oggi, la sorte segnata per l’ex Ospedale “Scillesi d’America” sarebbe il limbo, una sorta di terra di nessuno, né ospedale e né casa della salute: lo studio di fattibilità sembrerebbe rimasto sulla carta, non si avrebbe contezza del finanziamento per l’attuazione della Casa della Salute, l’analisi beneficio/costi ha creato soltanto costi per la collettività, servizi a singhiozzo e pericolo per i livelli minimi assistenziali per un bacino d’utenza importante. Insomma, non si capisce quale piano sanitario si vorrebbe adottare: gli interessi sembrerebbero tanti ed i responsabili di questo “scellerato” stato di cose giocherebbero a scarica barile. Tutti, nessuno escluso, dirigenti sanitari, burocrati e politici locali, regionali e nazionali, di ieri e di oggi, di ogni schieramento, senza eccezione senza giustificazione. Ci sarà un giudice a Berlino? (Red)

Monumento nel deserto: nuovo limbo sanitario.

Condividi

iBazar Scilla - Igiene casa e persona

Recupera password

Register