chiudi
News

SALVIAMO FAVAZZINA Dopo le mareggiate, nasce il comitato per la riscossa del borgo costiero

La storica firma che segna la nascita del comitato Salviamo Favazzina.

La storica firma che segna la nascita del comitato Salviamo Favazzina.

Nell’articolo della vigilia di Natale vi abbiamo già raccontato, per sommi capi, la situazione drammatica nella quale s’era svegliata Favazzina di Scilla all’indomani della mareggiata del giorno prima, grazie anche allo sfogo dell’imprenditrice Ilaria Magenta, che lamentava la scarsa attenzione mediatica. Almeno quest’ultimo aspetto, grazie all’amore e all’impegno dei pochi ma uniti e ricchi di passione abitanti di Favazzina, degli operatori economici e degli amanti del borgo può dirsi parzialmente risolto con l’accensione di nuovi riflettori. Ieri un passo in più: la nascita del Comitato per la salvaguardia del territorio di Favazzina, in breve SALVIAMO FAVAZZINA, che darà nuova rappresentanza e nuovo impulso agli sforzi per sollecitare le istituzioni a compiere le azioni di loro competenza, considerata anche l’imminenza della stagione turistica, contando di poter perseguire, superata l’emergenza, obiettivi ben più ambiziosi di valorizzazione del territorio.

L’Assemblea dei soci ha eletto un consiglio direttivo di tredici membri, fra i quali: Eduardo Lamberti-Castronuovo, presidente; Carmen Santagati, vicepresidente; Fabio Morfea, segretario.

Qui di seguito, pubblichiamo integralmente il primo storico comunicato stampa della nuova Associazione, alla quale rivolgiamo i nostri più affettuosi e operosi auguri (Giovanni Panuccio).

Favazzina lo scorso 24 dicembre.

Favazzina lo scorso 24 dicembre.

Sabato 11 gennaio 2020 a Favazzina, ridente frazione balneare del Comune di Scilla, su iniziativa di oltre 40 cittadini è stato ufficialmente e spontaneamente costituito il comitato denominato “COMITATO per la SALVAGUARDIA del TERRITORIO di FAVAZZINA” in breve “SALVIAMO FAVAZZINA”. Si tratta di un comitato libero, volontario, senza fini di lucro, apartitico, aconfessionale ed aperto a tutti coloro hanno a cuore il presente e il futuro del territorio di Favazzina colpito e devastato dalle violenti mareggiate avvenute a ridosso dello scorso Natale. Le finalità del Comitato, unanimamente condivise, sono in via principale ma non esclusiva: nell’immediatezza prima della stagione estiva: sollecitare, sensibilizzare e far realizzare agli enti pubblici preposti tutti gli adempimenti burocratici e tecnici necessari alla messa in sicurezza del territorio, al ripascimento delle spiagge, al ripristino dello status quo territoriale ante mareggiate; nel medio-lungo periodo: sollecitare, promuovere, predisporre e far finanziare un progetto tecnico (specifico per Favazzina o per l’intera Costa Viola di concerto con gli altri enti locali) risolutivo definitivamente dello stato di crisi e di emergenza ambientale in cui versa la frazione affinchè situazioni di simile gravità non si verifichino in futuro; mantenere e preservare il patrimonio naturale insostituibile locale anche per le generazioni future.
Il fil rouge che muove tutti i sostenitori trova fondamento nella volontà di trasformare un disastro ambientale in opportunità di sviluppo allo scopo di far rinascere Favazzina più bella, accogliente ed organizzata di prima.
Saranno messe in campo anche iniziative sociali, ludiche e di intrattenimento per la prossima stagione estiva e per quelle future.
Saranno organizzati eventi benefici in loco e sul web per attivare una raccolta fondi trasparente e tracciabile al fine di implementare le opere necessarie per la messa in sicurezza ed una migliore fruibilità del territorio ove ancora oggi i bambini giocano per strada spensierati.
Il comitato si attiverà infatti per sostenere ogni qualsivoglia attività si renda necessaria per migliorare la qualità della vita dei residenti, dei villeggianti abituali, dei turisti e degli esercenti e per salvaguardare e tutelare il territorio agendo ad ampio spettro. Il comitato sarà, inoltre, parte attiva nell’organizzazione e partecipazione agli incontri, ai tavoli tecnici e di lavoro e/o di consultazione, e seguirà costantemente e incessantemente le procedure burocratico-amministrative inerenti il raggiungimento dello scopo sociale.
Per una concretizzazione degli obiettivi prefissati serve una larga partecipazione popolare, da qui l’accorato invito a tutti gli amanti, vicini e lontani, della nostra magnifica terra di sostenere e partecipare alle attività sociali del comitato e ad aderirvi gratuitamente come soci sostenitori. E’stata, infine, attivata la casella email: comitatosalviamofavazzina@gmail.com per l’invio alla presidenza del comitato di qualsiasi richiesta, proposta, segnalazione e comunicazione, ogni idea è utile. A breve sarà anche visibile la pagina Facebook sulla quale tutti potranno essere aggiornati sugli sviluppi della situazione e sulle attività sociali in programma.

Per comporre il primo Consiglio Direttivo tutti i comparenti all’unanimità hanno eletto i seguenti membri, che presteranno i loro servizi senza pagamento di alcun corrispettivo:

– Eduardo Lamberti Castronuovo: Presidente
– Carmen Santagati: Vice Presidente
– Fabio Morfea: Segretario

– Guglielmo De Carlo: Consigliere
– Giuseppe Canale: Consigliere
– Giuseppe De Franco: Consigliere
– Pasquale Arbitrio : Consigliere
– Alessandra Zagarella: Consigliere
– Luisa Magenta: Consigliere
– Giuseppina Catalano: Consigliere
– Vito Lo Cicero: Consigliere
– Rocco Musolino: Consigliere
– Antonio Surace: Consigliere

L’Assemblea dei soci unanimemente, in tale sede, ha nominato i membri dei seguenti collegi che affiancheranno il Direttivo nell’espletamento delle sue attività:

Collegio dei revisori dei conti:

– Giuseppe Caridi
– Gianni Fucà
-Antonio Gangeri

Collegio dei probiviri:

– Sergio Morfea
– Enzo Guarascio
– Massimiliano Macrì

Condividi

iBazar Scilla - Igiene casa e persona

1 Comment

Comments are now closed for this post.

Recupera password

Register